Ridondanza Strutturale….. Legno e non solo.

L’incazzatura per lo scempio che tedeschi, austriaci e i soliti trentatretrentini hanno perpetuato ai danni della millenaria conoscenza del legno nella terra in cui vivo, incomincia a dare segni di Estremismo Statico.
Oggi molte persone che vorrebbero costruirsi una casa in legno pensano che solo oltreBozen sappiano usare il legno. Non è proprio così…… ma non è questo quello di cui volevo parlare!!!  Ieri ero da un cliente per firmare un contratto di una casa in legno e mi raccontava che dieci giorni prima stava per firmare con un’altra azienda!!!! Avevano un prezzo migliore del mio e il venditore, che conosco come serio e preparato, gli era piaciuto moltissimo. Il percorso di fiducia però si è interrotto  quando non riescono più a trovare il loro referente. Nessuno dell’azienda li ha ascoltati , li ha capiti e richiamati. Da qui nasce il sospetto che forse qualcosa all’interno non funzionasse correttamente. Mi è venuto in mente la ridondanza strutturale adottata per costruire le grandi coperture in legno all’epoca della Serenissima. E’ un sistema che consente la rimozione e sostituzione di qualsiasi elemento senza che venisse compromessa la stabilità dell’intero.
Ho visto aziende compiere lo stesso errore: crescere grazie a uomini chiave che sanno fare la differenza…. non stabilizzare il punto di arrivo creando organizzazione e processi gestionali ridondanti, e crollare quando avviene il cedimento del singolo elemento. RICORDATEVI BENE:  è stata la stramaledettissima colonna 79 a cedere, innescando il crollo che ha portato il WTC7 alla distruzione totale!!!!

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

Protected by WP Anti Spam